Conco, in cimbro Kunken(passo), prima frazione del Comune di Lusiana, si è aggiunto ai comuni dell’Altopiano di Asiago nel 1796. A 830 m sul livello del mare, Conco si trova a metà tra la pianura veneta e l’Altopiano di Asiago. Come per altri comuni dell’Altopiano, gli inverni sono molto rigidi e le temperature possono raggiungere facilmente i -20°Cnelle le valli più profonde.

Piazza San Marco è il cuore di Conco, e qui sorge la parrocchia in onore del suo patrono, la Madonna della Neve, celebrato il 5 agosto. Le montagne del Col del LampoMalcrobaMontagnanova cingono Concosvettando oltre i 1300 metri, interrotte dalle distese di pascoli e boschi.

Conco deriva la sua fama dalle cave di pietra sparse nel territorio, da cui si estraggono marmi di tre tipologie: Rosso AsiagoRosa Perlino Bianco Asiago. Per la sua posizione tra montagna e pianuraConco sa regalare emozionanti scorci panoramici: quando il cielo è limpido lo sguardo può spaziare fino alla Laguna di Venezia.

A soli 5 km da Conco si trovano le famose località di Val Lastaro Biancoia, molto frequentate per il turismo invernale; le quali mettono a disposizione un anello per lo sci di fondo lungo 10 km, 9 impianti di risalita per lo  sci alpino(sci da discesa), piste per bambini e principianti.

Tra le numerose frazioni di Conco(più di 60, contando le contrade) vi è Rubbio, la più elevata con i suoi 1057 m di altitudine e divisa fra montagna e pianura, per metà sotto il comune di Bassano del Grappa. Da Rubbio è possibile catturare i più bei panorami dell’Altopiano, da qui lo sguardo può giungere infatti sino alle Piccole Dolomiti, al Monte Grappa e allePale di San Martino.

FontanelleGomarolosono le altre frazioni maggiori di Conco, quest’ultima raggiungibile dalla strada che da Marosticasale verso Conco. Mentre nella frazione di Santa Caterina, sita sul versante meridionale dell’Altopiano di Asiago e condivisa con il Comune di Lusiana, sorge una chiesetta in cui è custodita la reliquia della Sacra Spina e unapala di Jacopo Bassano.

Fonte

Immagini