Roana, Robaan o Rowaan in lingua cimbra, è senz’altro il più articolato tra i comuni dell’Altopiano di Asiago. Si compone infatti di 6 frazioni– detti anche 6 Campanili poiché ciascuna frazione ha la propria Chiesa Parrocchiale – e cioè Camporovere, Canove, Cesuna, Mezzaselva, Roana Tresché Conca.

L’altitudine media dei centri abitati che compongono il territorio comunale è di circa 1000 metri slm, cosa che rende il comune e le sue frazioni la meta perfetta per una villeggiatura di mezza montagna, adatta davvero a tutti.

Il territorio di Roana e delle sue frazioni è vastissimo, quasi 8.000 ettari per la gran parte coperti da boschicampipascoli dolci pendii.

L’aria pura, il tripudio di sfumature di verde e dei tanti colori che caratterizzano le varie stagioni dell’anno, i vasti panorami, la mitezza del clima, la tranquillità che permea questo territorio ne fanno il luogo ideale per vacanze all’insegna del contatto con la natura tra rilassanti passeggiate salutari escursioni a piedi o in mountain bike.

Le strutture sportive sono innumerevoli: dai vari parchi giochi, ai campi da calcio, calcetto, bocce tennis, pallavolo e basket, il palazzetto dello sport, lo stadio del ghiaccio e i campi di schettinaggio, parchi acrobatici ed un laghetto balneabile. Per l’inverno sono a disposizione vari impianti sciistici e i centri fondo per lo sci nordico.

Ma Roana è ancor di più: nel suo territorio la storia e la cultura vivono ovunque.

Innanzitutto il territorio comunale è permeato di testimonianze della Prima Guerra Mondiale, i cui eventi toccarono profondamente e tragicamente Roana e le altre frazioni, così come tutto l’Altopiano dei Sette Comuni. A Canove è possibile visitare il Museo Storico della Grande Guerra, che raccoglie oltre 5000 reperti bellici tra mappe, indumenti, suppellettili varie, documenti e fotografie.

Numerosi ritrovamenti bellici risalenti alla Prima Guerra Mondiale sono poi raccolti a Treschè Conca nella famosa

Ma Roana e le sue frazioni permettono anche di immergersi nella tradizione, nella cultura e nella lingua cimbra, che qui si mantiene ancora viva grazie al Museo eIstituto di Cultura Cimbra, con sede a Roana, che salvaguarda il patrimonio linguistico e culturale ereditato dagli antichi popoli germanici nell’Alto Medioevo; a Treschè Conca inoltre, nella sede dello Chalet Turistico Municipale, si può trovare lo Sportello Linguistico Cimbro, per un approfondimento su questa misteriosa etnìa. E la cultura cimbra è celebrata ogni anno a Roana con “HogaZait” il festival cimbro,importante appuntamento per residenti e turisti, in seno al quale sono organizzati spettacoli, incontri culturali e concerti nelle varie frazioni del Comune di Roana.

Cesuna di Roana, inoltre, si trova un museo davvero unico, il Museo dei Cuchi, che raccoglie oltre 10.000 cuchi, popolari fischietti di terracotta delle più svariate forme e provenienti da tutto il mondo, che la tradizione popolare voleva che i ragazzi regalassero come promessa d’amore alle proprie innamorate il 25 aprile, festa di San Marco, giorno in cui ancor oggi a Canove di Roana si svolge la Sagra dei Cuchi proprio in memoria di quest’antica tradizione.

Ognuna delle frazioni di Roana ha il proprio Ufficio Turistico, l’ufficio postale, gli ambulatori medici e la fermata degli autobus di linea. Nel territorio comunale ci sono inoltre 3 farmacie, una a Roana, una a Cesuna ed una terza a Canove.

Alessia Morabito

Fonte